Stigger, Pirrone, Farina: tre madrine speciali per una corsa unica

Quest'anno debuttano al fianco della corsa euroregionale tre madrine in pieno stile Tour of the Alps

Un’altra novità del Tour of the Alps 2020 ha fatto il suo debutto a Milano proprio in occasione della presentazione: quest’anno debuttano infatti a fianco della corsa euroregionale non una, ma addirittura tre madrine – in pieno stile Tour of the Alps. Infatti, a rappresentare la gara saranno tre grandi atlete di diversi sport, ciascuna proveniente da uno dei tre territori dell’Euregio. Le tre madrine saranno i volti al femminile della corsa, e nel contempo protagoniste esse stesse di un racconto all’insegna del #LiveUphill che caratterizza l’evento.

Dall’Ötztal arriva Laura Stigger, atleta di punta del movimento austriaco delle due ruote, già capace di vincere nella categoria Juniores un Campionato del Mondo di Cross Country Mountain Bike – la sua specialità di provenienza – ma anche un Mondiale su Strada proprio sulle strade di casa, ad Innsbuck 2018. A soli 19 anni d’età, e con le stimmate della predestinata, Laura si prepara ad affrontare una stagione ad alta intensità – fra Coppa del Mondo, l’avvicinamento alle Olimpiadi di Tokyo, ma anche la prova della maturità al termine dell’ultimo anno di scuola superiore.

Elena Pirrone è un nome ben noto agli amanti del ciclismo su strada: altoatesina di Laives, Pirrone riuscì ad aggiudicarsi due maglie iridate nella categoria Juniores a Bergen nella stagione 2017. A dispetto delle sue indiscutibili doti, Elena non è ancora riuscita ad esprimere appieno il suo potenziale nella categoria Elite: il Tour of the Alps ne seguirà il percorso nella stagione dell’auspicato salto di qualità.

Dal Trentino, ed esattamente da Pietramurata, arriva Eleonora Farina, ben nota agli appassionati del ciclismo delle ruote grasse: Eleonora è infatti, insieme all’altoatesina Veronika Widmann, il nome di riferimento in Italia nella Mountain Bike Downhill, ed è stata Campionessa Europea di specialità nella stagione 2017. Reduce da una buona stagione in Coppa del Mondo, Eleonora riparte però con l’obiettivo riscattare la prova in casa di Val di Sole, dove una foratura fece sfumare la possibilità di un risultato storico.

Tre storie da raccontare per tre atlete di grande livello, espressione dei diversi movimenti delle tre regioni, e portavoce di quello spirito sportivo e di quei valori che Tirolo, Alto Adige e Trentino hanno condiviso nel dare vita al Tour of the Alps.