In Alto Adige l’ultimo atto: a Bolzano tutto pronto per il gran finale

Il Tour of the Alps 2019 vivrà il suo epilogo Venerdì 26 Aprile con la quinta tappa (Caldaro-Bolzano, 147,8 Km). Partenza alle 11.45, due GPM in programma (Collalbo e San Genesio). Diretta tv a partire dalle 14

Buongiorno dal Tour of the Alps 2019. Le prime quattro frazioni della corsa euro-regionale hanno sgranato la classifica ma non determinato un dominatore assoluto. Il Team Sky vuole chiudere in bellezza la sua parabola nel ciclismo professionistico ed è nella miglior posizione per farlo, con Pavel Sivakov leader e Tao Geoghegan Hart subito alle sue spalle, ma Rafal Majka (Bora-Hansgrohe) e Vincenzo Nibali (Bahrain-Merida) non intendono arrendersi, potendo contare su una condizione eccellente.

Due i GPM in programma nella quinta frazione (Caldaro-Bolzano, 147,8 Km), il Collalbo e infine il San Genesio. Proprio quest’ultima difficoltà e la successiva discesa incoroneranno il vincitore del Tour of the Alps 2019.

DISPOSIZIONI

Ritrovo: Caldaro, Piazza del Mercato (h. 10)
Partenza: Caldaro, Piazza del Mercato (h. 11.45)
Arrivo: Bolzano, Piatta Vittoria (h. 15.30)
TV: Lago di Caldaro, Km 26,1
GPM: Collalbo (2a Cat. Km 84,2), San Genesio (1a Cat. Km 113,7 Km)

PARTENZA: CALDARO. Caldaro, grazioso comune dell’Oltradige, è situato lungo la famosa Strada del Vino. Il paese vinicolo è conosciuto soprattutto per il suo lago, il più temperato di tutto l’arco alpino. Caldaro tuttavia si trova al tempo stesso ai piedi del massiccio della Mendola, che presenta un’ulteriore attrazione – la funicolare della Mendola, una delle più ripide d’Europa.

SULLA STRADA: Il Lago di Caldaro si trova a sud dell’omonimo paese, incastonato in un paesaggio fatto di meleti e vigneti di rara bellezza. Con i suoi 103 ettari di superficie e gli ulteriori 44 ettari di canneto circostante, è il più grande e temperato lago naturale dell’Alto Adige. Al contrario, i soli 6 metri di profondità media posizionano questo importante polo d’attrazione turistica tra i laghi meno profondi di tutto l’arco alpino.

LA TAPPA DEL GUSTO: 70 cantine, 150 chilometri di strada del vino, 4.300 ettari di superficie vitata. Il paesaggio lungo la Strada del Vino dell’Alto Adige è caratterizzato dalla viticoltura: qui si sono insediati i tre vitigni autoctoni. Intorno a Bolzano matura il Lagrein di grande carattere. Nell’Oltradige si può riscoprire il noto vino Kalterersee e nella Bassa Atesina il raffinato e speziato Gewürztraminer.

DA NON PERDERE: Ad Appiano sulla Strada del Vino dell’Alto Adige si trova la maggior parte delle magnifiche testimonianze dell’architettura storica altoatesina. In totale vi sono circa 150 rocche, castelli e residenze signorili. Nel Triangolo dei Castelli sopra Missiano si trovano i tre edifici più famosi: Castel Corba, Castel d’Appiano e le rovine di Boymont.

ARRIVO: BOLZANO. Capoluogo dell’Alto Adige-Südtirol, Bolzano è sede d’arrivo dell’ultima tappa del Tour of the Alps 2019. La conca omonima è considerata la zona con la più alta densità di castelli in Europa. A Bolzano il paesaggio offre il giusto compromesso tra spazi abitativi e zone verdeggianti. La città dispone di molteplici percorsi per chi preferisce fare una passeggiata senza allontanarsi troppo dal centro. Al contempo, gli escursionisti più esigenti, possono servirsi di una delle tre funivie per raggiungere gli altipiani che circondano il capoluogo. Secondo un rapporto del 2018 di Legambiente, Bolzano si è classificata al terzo posto tra le migliori città italiane per qualità dell’ambiente e della vita.

LA COOPERAZIONE VIAGGIA IN BICICLETTA: ECCO LA EUREGIO CYCLING COMMUNITY

Si conclude a Bolzano anche lo speciale viaggio della Euregio Cycling Community sulle strade del Tour of the Alps: la quinta tappa completa infatti il percorso dei nove protagonisti lungo le strade dell’Euregio.

Euregio Cycling Community è il nuovo veicolo dei valori dell’Euregio su due ruote: un’unica squadra, formata da cicloamatori dei tre territori, che rappresenterà la realtà della cooperazione euroregionale ed i suo valori nei più importanti eventi granfondistici. La prima avventura della Euregio Cycling Community è legata proprio al Tour of the Alps: tre atleti per ciascun territorio hanno percorso infatti le cinque tappe dell’edizione 2019 alcuni giorni prima dell’evento, raccontandole da un punto di vista del tutto eterogeneo rispetto a quello sportivo. Un viaggio in bici che diventa uno specchio dell’Euregio, nei suoi tratti distintivi e particolarità, e una diapositiva dello stile di vita e dei valori fondanti dei tre territori.

LE CHIUSURE AL TRAFFICO

Per la quinta tappa del Tour of the Alps, in programma Venerdì 26 Aprile, le autorità della Provincia Autonoma di Bolzano hanno disposto un’ordinanza di sospensione della circolazione, in entrambi i sensi di marcia, su tutte le strade interessate dalla corsa, almeno 40 minuti prima del passaggio del veicolo di inizio gara e sino al transito del veicolo di fine gara.

METEO: Cieli molto nuvolosi al mattino con forte possibilità di pioggia. Fenomeni in attenuazione nelle prime ore pomeridiane. La temperatura massima a Bolzano si attesterà attorno ai 16°.

DISTRIBUZIONE TELEVISIVA

La quinta tappa del Tour of the Alps sarà tutta da seguire in diretta dalle 14.00 alle 15.30, grazie alla trasmissione prodotta da PMG.

TV: Eurosport 1 (Europa, Asia), RaiSport (Italia), TV2 (Danimarca), Equipe TV (Francia), Eurosport Italia (Italia), Bike Channel (Italia), Eleven (Nord America), EBU/Eurovisione, SkySport (Nuova Zelanda).
LIVE STREAMING: Eurosport Player (Europa, Asia, Australia), pmgsport.it, repubblica.it, tuttobiciweb.it, inbici.net, cicloweb.it, cyclingpro.net/spaziociclismo, lapresse.it, flobikes.com, (Stati Uniti, Canada, Sudamerica, Asia, Australia, Regno Unito), globalcyclingnetwork.com (Stati Uniti, Canada, Sudamerica), Facebook @PMGliveSport.