Il Tour of the Alps e gli Alpini insieme sulle strade dell'Euroregione

Il Tour of the Alps ha stretto un accordo di collaborazione con l’ANA (Associazione Nazionale Alpini) in vista della 44a edizione della gara a tappe dal 20 al 24 Aprile

Passione per lo sport, amore per la montagna e spirito di gruppo sono alcuni dei sentimenti che accomunano il Tour of the Alps e l’Associazione Nazionale Alpini. Un incontro scritto nel destino che si è realizzato con un accordo di collaborazione in vista della 44a edizione dell’evento ciclistico euro-regionale, in programma dal 20 al 24 Aprile sulle strade di Tirolo, Alto Adige e Trentino.

Lo spirito sportivo di questa grande associazione è confermato da numerose competizioni di sci, marce in montagna, gare di tiro, eventi di Mountain Bike organizzati annualmente, oltre alle “Alpiniadi” – le “Olimpiadi” degli Alpini estive ed invernali che hanno luogo con cadenza biennale. Al Tour of the Alps, ANA porterà il proprio prezioso contributo in termini di sicurezza sulle strade, ma anche la presenza festosa e la carica umana dei propri associati grazie al coinvolgimento delle sezioni locali.

“Siamo orgogliosi di questa collaborazione – spiega Giacomo Santini, Presidente del G.S. Alto Garda, società organizzatrice dell’evento euroregionale – che porta ulteriore spessore al Tour of the Alps ed ai valori che esso veicola. Abbiamo nel territorio alpino un elemento che ci accomuna profondamente, dunque credo ed auspico che questa sinergia possa produrre risultati di grande soddisfazione da ora e per gli anni a venire”.

“L’Associazione Nazionale Alpini, che quest’anno entra nel suo secondo centenario di vita, fin dalla sua fondazione ha posto con la memoria, il ricordo, la solidarietà, l’amore per l’ambiente e la montagna i cardini portanti del proprio Paese – afferma il Presidente ANA, Sebastiano Favero -. I suoi quasi 350.000 associati nelle varie forme perseguono scopi statutari e fra questi troviamo certamente l’attività sportiva, la partecipazione e la condivisione che mirano alla piena valorizzazione dell’uomo e della natura. E’ pertanto con piacere che collaboriamo ad una manifestazione come il Tour of the Alps che coniuga lo sport con il territorio ed in particolare il ciclismo con la montagna.”

Nata nel 1919, ANA l’anno scorso ha festeggiato il centenario, la cui mission è tenere vive e tramandare le tradizioni degli Alpini, difenderne le caratteristiche, illustrarne le glorie e le gesta. Fedele a sentimenti quali l’amore per la Patria, l’amicizia e la solidarietà, l’Associazione Nazionale Alpini è intervenuta in diverse drammatiche circostanze nazionali e internazionali, dal Vajont al Friuli, dall’Irpinia alla Valtellina, dall’Armenia all’Albania, e ancora in Valle d’Aosta, Molise, Abruzzo, Pianura Padana e centro Italia.

ANA conta quasi 350.000 soci, con 80 sezioni in Italia, 30 sezioni nelle varie nazioni del mondo e 8 gruppi autonomi, di cui cinque in Canada e i restanti in Colombia, Slovacchia e Austria.

LE TAPPE

Lunedì 20 Aprile: Bressanone – Innsbruck, 142,8 Km
Dislivello: 1950 m. Difficoltà: **

Martedì 21 Aprile: Innsbruck – Feichten im Kaunertal, 121,5 Km
Dislivello: 2640 m. Difficoltà: ***

Mercoledì 22 Aprile: Imst – Naturno, 158,7 Km
Dislivello: 2290 m. Difficoltà: ***

Giovedì 23 Aprile: Naturno – Valle del Chiese/Pieve di Bono, 168,6 Km
Dislivello: 3880 m. Difficoltà: ****

Venerdì 24 Aprile: Valle del Chiese/Idroland – Riva del Garda, 120,9 Km
Dislivello: 2230 m. Difficoltà: ***