Il Tour of the Alps pronto ad alzare il sipario sui suoi campioni

La corsa a tappe euro-regionale svela l’elenco delle 22 formazioni al via dell’edizione 2021: appuntamento alle ore 17 di venerdì 22 Gennaio, con un live streaming sulla piattaforma PMG Sport

La stagione del ciclismo su strada non è ancora iniziata, ma per il Tour of the Alps (19-23 aprile) sono già meno di 100 i giorni che separano dalla partenza di Bressanone, la prima della sua storia in territorio altoatesino.

Nel frattempo, per la corsa a tappe euro-regionale si avvicina il primo momento ufficiale dell’edizione 2021. Venerdì 22 gennaio, alle ore 17:00, il Tour of the Alps svelerà la lista delle squadre che saranno chiamate a regalare spettacolo nel prossimo mese di aprile. L’evento si terrà con uno speciale in streaming con diffusione sui canali Facebook e Youtube del Tour of the Alps e sulle piattaforme di PMG Sport. Non mancheranno gli interventi di campioni, tecnici e altre personalità, in una presentazione destinata ad introdurre un’edizione dai notevoli contenuti tecnici.

Mai come quest’anno, infatti, le candidature per prendere parte alle cinque giornate di gara fra Tirolo, Alto Adige, Trentino sono state numerose ed estremamente qualitative, con una forte componente di formazioni UCI World Tour: anche per questo, l’organizzazione del GS Alto Garda ha scelto di elevare a 22 il numero dei team al via. Caratterizzato dal consolidato format di cinque tappe brevi e frizzanti, il Tour of the Alps è considerato il trampolino di lancio ideale in vista del Giro d’Italia.

Non è un caso che i vincitori e tutti i grandi protagonisti del Tour of the Alps abbiano poi lasciato il segno nel ciclismo di primissimo piano: Geraint Thomas si è imposto nel 2017, un anno prima di conquistare il Tour de France. Nel 2018, Thibaut Pinot conquistò lo scettro in una stagione che lo vide protagonista al Giro d’Italia e vincitore de Il Lombardia, mentre proprio dal TotA Chris Froome iniziò il percorso di crescita che lo portò all’emozionante cavalcata del Giro d’Italia 2018. Nel 2019 sono emersi invece due giovani destinati a una brillante carriera, Pavel Sivakov e Tao Geoghegan Hart, vincitore di due tappe in quell’edizione, protagonisti di un’appassionante sfida con Vincenzo Nibali: appena 18 mesi dopo, il britannico ha conquistato la Maglia Rosa del Giro d’Italia 2020.

LE TAPPE

Lunedì 19 Aprile: Bressanone – Innsbruck, 142,8 Km
Dislivello: 1950 m. Difficoltà: **

Martedì 20 Aprile: Innsbruck – Feichten im Kaunertal, 121,5 Km
Dislivello: 2640 m. Difficoltà: ***

Mercoledì 21 Aprile: Imst – Naturno, 162 Km
Dislivello: 2290 m. Difficoltà: ***

Giovedì 22 Aprile: Naturno – Valle del Chiese/Pieve di Bono, 168,6 Km
Dislivello: 3880 m. Difficoltà: ****

Venerdì 23 Aprile: Valle del Chiese/Idroland – Riva del Garda, 120,9 Km
Dislivello: 2230 m. Difficoltà: ***