142.8 kmgara
1
20 aprile

Bressanone

Bressanone impressiona per la sua capacità di combinare l’atmosfera accogliente della città con magnifici panorami di montagna. Da una parte è possibile visitare il monastero di Novacella, passeggiare nel centro storico e gustare un bicchiere di vino bianco della Valle Isarco all'aria aperta. Dall’altra, meravigliosi sentieri conducono direttamente dai vicoli ai pascoli alpini fin sulle alte vette delle Dolomiti.

Innsbruck

Dopo aver ospitato l’arrivo della prima storica tappa del Tour of the Alps nel 2017, e il gran finale dell’edizione successiva, Innsbruck sarà sede di arrivo della frazione d’apertura anche nel 2020. La capitale del Tirolo è un’emozione alpino-urbana tutta da vivere. Da un lato rilassanti passeggiate fra i palazzi storici della città, dall’altro, invece, l’avventura e la miriade di pratiche sportive che le Alpi sanno offrire in ogni stagione dell’anno.

Descrizione

La prima tappa del Tour of the Alps inizia subito in salita. Sono pendenze lievi che sembrano disegnate apposta per qualche coraggioso fuggitivo della prima ora, almeno fino a quando la strada raggiunge Vipiteno. Lì, dopo aver risalito dolcemente le vallate dell’Isarco, l’ascesa si inerpica più arcigna lungo i tornanti del Passo del Brennero, teatro del primo traguardo valido come GPM. Valicato il confine di stato italo-austriaco, una veloce picchiata condurrà alle porte di Innsbruck, dove i corridori si troveranno ad affrontare un ampio circuito di due giri caratterizzato dalla salita di Axams, la stessa asperità affrontata durante la cronometro a squadre dei campionati del mondo di Innsbruck 2018. L’ultimo scollinamento, posto a 18km dal traguardo, potrebbe rilevarsi un ottimo trampolino di lancio.

Pedala con i Campioni

Scarica il percorso GPS e pedala come i campioni del #TotA

GPXKMZAltri formati
Powered by